La principale agenzia di intelligence militare del Pakistan ha arrestato cinque informatori della Cia che lavoravano per l’intelligence Usa prima del raid in cui il mese scorso è morto Osama bin Laden. Uno degli arrestati è un maggiore dell’esercito pakistano che, secondo i suoi ufficiali, avrebbe copiato le targhe delle auto che si recavano nel complesso in cui abitava il leader di al Qaeda, a nord-ovest di Islamabad. Non è chiaro che succederà ora agli informatori Cia arrestati. Secondo il Times alcuni a Washington considerano l’arresto come un altro segno del profondo disaccordo tra Usa e Pakistan nella lotta contro gli estremisti.

Articolo Precedente

Articolo successivo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: