Dopo aver appreso che sarebbe stato bocciato, un ragazzo di 16 anni, che frequentava il secondo anno di un istituto tecnico professionale, si è impiccato a Sorso in provincia di Sassari con la cinghia di una tapparella in un locale adiacente la sua casa. Il corpo è stato trovato dalla nonna che ha chiesto aiuto, ma ogni tentativo di rianimazione è risultato vano. Il ragazzo ha lasciato 4 lettere, 3 indirizzate ad amiche e una ai genitori, nelle quali avrebbe motivato la decisione di uccidersi.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: