‘Il PdL ha chiarito già da tempo di non considerare quella dei referendum una scadenza politica sulla quale impegnarsi come partito e tantomeno come maggioranza di governo. Di conseguenza il PdL ha lasciato ai suoi dirigenti, militanti, iscritti piena libertà su tutti i piani’. È quanto sottolinea Angelino Alfano chiedendo di non strumentalizzare il voto. ‘Da tutto ciò – osserva – non si può trarre certamente le conseguenze del tutto improprie di cui parla l’Onorevole Bersani’.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: