Arresti domiciliari per l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte Caterina Ferrero indagata nello scandalo sanità che ha portato ad alcuni arresti, tra i quali quello del suo braccio destro Piero Gambarino, per corruzione e turbativa d’asta. Anche a Lucca si registrano arresti nel settore pubblico dove in manette è finito un assessore del Comune, un dirigente dell’amministrazione comunale assieme ad un imprenditore e due professionisti locali per reati contro la pubblica amministrazione, a causa della creazione di uno stabile accordo corruttivo con promesse e dazioni di danaro, finalizzato all’adozione ed approvazione di provvedimenti amministrativi, che consentivano la realizzazione di importanti progetti edilizi ed urbanistici.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: