Sono circa duemila le famiglie siriane rifugiatesi nel nord del Libano per sfuggire alle violenze in corso in Siria da quando nel Paese è cominciata la rivoluzione. A dichiararlo è Sara Abboud, impiegata dell’Unhcr, l’organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa dei rifugiati e che ha registrato le famiglie. Altri dati, forniti dalle associazioni per i diritti umani, parlano di cinquemila individui rifugiati in Libano.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: