Il sindaco rispondendo a una lettera inviatagli dai consiglieri di Pd e Rifondazione ha precisato di sentirsi “il sindaco di tutti” e che “la politica che divide, mi è completamente estranea. Per istinto e per cultura, forse anche per età, per me la politica deve cercare sempre e comunque di unire le persone e di risolvere i problemi, non di crearne”.

Inoltre non accetta “in nessun modo che venga messa in discussione la mia adesione  ai valori dell’Antifascismo e della Democrazia che devono essere difesi come valori e patrimonio di tutti e mai branditi come armi di qualcuno contro qualcun altro”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: