Ignoti sabotatori hanno provocato un’esplosione nel gasdotto che collega l’Egitto a Israele e alla Giordania, obbligando l’ente gestore a interrompere il flusso di gas. Lo riferiscono fonti della sicurezza egiziana. Si tratta del terzo attacco dall’inizio di febbraio sul gasdotto, uomini armati con mitragliette e a bordo di un piccolo camion hanno messo in fuga le guardie e poi piazzato l’esplosivo.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: