Il T.A.R. dà ragione al Comune respingendo il ricorso presentato da alcuni genitori in merito alla costituzione della nuova società. Il ricorso chiedeva l’annullamento della delibera di Consiglio comunale che aveva approvato la costituzione della nuova società e tutti gli atti conseguenti, tra cui la gara europea, in atto, per l’individuazione del socio privato.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: