Il governo siriano ha approvato una legge che consente la formazione di altri partiti politici oltre al partito Baath al governo, a riprova dell’adesione ai “principi democratici”. Il partito Baath, che ha messo al bando i gruppi di opposizione dal colpo di stato militare del 1963, ha subìto pressioni affinché abbandonasse il suo monopolio sul potere, in un periodo di proteste e rivolte — giunte ormai al quarto mese — contro il presidente Bashar al- Assad.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: