E’ stato trovato morto nella sua casa di Watford, in Gran Bretagna, Sean Hoare, l’ex giornalista del tabloid ‘News of the World’  primo ad accusare l’ex direttore Andy Coulson di essere al corrente delle intercettazioni illegali commesse dai suoi redattori. Intanto lo scandalo delle intercettazioni telefoniche si allarga al ramo australiano dell’impero di Rupert Murdoch, anche se al momento le conseguenze non sono di tipo legale, ma finanziario. Dopo il fallimento dell’acquisto di BSkyB in Gran Bretagna sono infatti a rischio anche altre operazioni come la rilevazione di un’emittente via cavo leader del mercato australiano.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: