Dopo l’Australia, anche Londra valuta la possibilità di non indicare il sesso sul documento di identità internazionale. Il premier inglese David Cameron e il Ministero dell’Interno stanno prendendo in considerazione di includere nei nuovi passaporti una terza casella. Oltre al classico M (Male/maschi) e F(Famale/femmina) ci sarà una “X” per identificare la categoria dei transessuali, come già avvenuto in Australia in seguito alle disposizioni di Cranberra.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: