Published On: Ven, Set 30th, 2011

Ancora corruzione: indagato Pizzarotti ed 11 assessori

Share This
Tags

Il procuratore Laguardia ha annunciato che il progetto dell’ospedale Vecchio è al centro di un’indagine che ha portato ad indagare per abuso d’ufficio ben undici assessori. Undici assessori su un totale di 13 una media che conferma il “modo di vivere” della politica della città ducale e che manda alla sbarra l’intera Giunta tranne il sindaco Vignali e l’assessore Bernini, già arrestato i quali non votarono la delibera dalla quale sono partite le indagini. L’accusa è di aver favorito l’imprenditore Paolo Pizzarotti nell’assegnazione dell’appalto dell’ospedale Vecchio predisponendo inoltre una radicale ristrutturazione degli immobili al posto del loro restauro. Gli undici politici indagati, oltre al braccio destro di Pizzarotti Aldo Buttini sono: il vicesindaco Paolo Buzzi, l’assessore ai Lavori pubblici Giorgio Aiello, l’assessore al Bilancio Gianluca Broglia, l’assessore al Welfare Lorenzo Lasagna, l’assessore all’Ambiente Cristina Sassi, l’assessore all’Urbanistica Francesco Manfredi, l’assessore al Commercio Paolo Zoni, l’assessore alla Cultura Luca Sommi, l’assessore alla Viabilità Davide Mora, l’assessore al Patrimonio immobiliare Giuseppe Pellaccini, l’assessore alla Sicurezza Fabio Fecci e l’ingegnere del Comune Giampaolo Monteverdi. Attualmente l’Ospedale Vecchio è stato posto sotto sequestro.

Info sull'Autore

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Massimiliano ha detto:

    Buonasera, il mio commento di oggi purtroppo é: “abbiamo finalmente scoperto l’acqua calda”.
    E’ aberrante, vergognoso, indiscutibilmente scandaloso vedere tutti i “VIP” della politica parmigiana indagati a vario titolo per aver favorito l’imprenditore locale nel ripristino di un pezzo di storia (quella vera) di Parma.
    Proprio quei “VIP” che si sono eretti a paladini della legalità, della sicurezza, del sociale, che scrivevano trattati, che di sera vedevi sorridere nei vari “dehors” del centro storico (uno in particolare ben protetto dal (ex) capo della polizia comunale)e che di giorno apparivano nelle tv locali promettendo opere pro cittadini, sproloquiando e pontificando.
    Ora questi “VIP” cosa faranno?
    Adesso che le maglie della giustizia si sono finalmente strette intorno a loro, avranno ancora voglia di ostentare i loro falsi sorrisi in barba al cittadino? Avranno ancora voglia di pavoneggiarsi con le loro borse di pelle e le loro cravatte di seta all’ombra dell’WEroe dei due mondi?
    Avranno ancora voglia di “pontificare” dall’alto dei loro scranni del potere?
    Adesso che tutti, anche i loro falsi amici approfittatori, li abbandoneranno che cosa faranno? Non avendo più nessuno da da favorire e proteggere, da far prevalere sul cittadino onesto che tutte le mattine si alza e lavora o che un lavoro va a cercarselo onestamente, dove andranno a sfogare le loro brame di “essere importanti?”
    Probabilmente ora non ridono più probabilmente ora è il cittadino onesto che ride……….
    Ride perchè forse ora, se cerca lavoro, non sarà scavalcato dal raccomandato di turno, non sarà prevaricato quando si offrirà in un appalto pubblico, non sarà più guardato dall’alto in basso da chi avrebbe dovuto tenere solo la testa bassa.
    A quando un altra bella notizia come questa?
    Speriamo presto…………………

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette