Il bilancio è di 12 morti e decine di feriti.  La polizia indiana ha fermato 4 persone nella regione del Kashmir che sarebbero legate alla e-mail di rivendicazione inviata da un noto gruppo estremista islamico alle televisioni indiane. “Non c’è giustificazione per la violenza indiscriminata contro i civili”, ha detto il segretario dell’Onu, Ban ki-moon, esprimendo solidarietà per il governo e per il popolo dell’India e chiedendo che i responsabili dell’attacco siano garantiti alla giustizia.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: