È stata sgominata una banda dedita alla traffico di giovani donne. Sei gli indagati, tra italiani e sudamericani con l’accusa di sfruttamento della prostituzione, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e produzione di falsi documenti. Le indagini sono partite dalla polizia di frontiere dell’aeroporto di Forlì che ha registrato anomalie nel transito di cittadini non europei. Tre ragazze brasiliane sono state trovate in un appartamento di Parma aperto con l’aiuto dei vigili del fuoco. Una delle tre, una donna 48enne, è stata posta in stato di arresto per gli stessi reati di cui sono stati accusati i sei indagati.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: