Un contadino cinese con disturbi mentali ha ucciso a colpi d’ascia sei persone, tra cui due bambini, davanti a un asilo di Gongyi, nella provincia centrale di Henan. Il caso e’ destinato ad aprire nuove polemiche in un Paese in cui lo scorso anno ci sono stati cinque attacchi contro le scuole da parte di squilibrati, con 17 morti di cui 15 bambini. L’uomo di 30 anni, Wang Hongbi, e’ stato arrestato. Aveva un passato di problemi mentali. Un bambino e tre genitori che stavano accompagnando i loro figli sono morti sul colpo mentre un altro bambino e un altro genitore sono deceduti in ospedale per le ferite riportate, hanno comunicato le autorita’ locali.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: