Secondo i giudici del Tribunale civile di Palermo a causare la tragedia di Ustica, che costò la vita a 81 persone, fu un missile o “una quasi collisione tra velivoli militari non identificati che volavano attorno all’aeroplano al momento del disastro”. Lo si legge nelle motivazioni della sentenza, depositate questa mattina al Tribunale di Palermo, con cui i ministeri della Difesa e dei Trasporti sono stati condannati a risarcire con 100 milioni di euro i familiari delle vittime del DC9 Itavia precipitato la sera del 27 giugno 1980 sui cieli del Tirreno. La sentenza dunque ha escluso che a bordo velivolo vi potesse essere una bomba.

Articolo Precedente

Articolo successivo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: