Sei cittadini su dieci considerano le frodi a tavola più gravi di quelle fiscali e degli scandali finanziari. E’ quanto emerge da un’indagine Coldiretti/Swg, in occasione della presentazione dell’ottava edizione del rapporto sulla sicurezza alimentare ‘Italia a Tavola 2011’. Alla domanda su quali fossero le frodi più gravi, rileva la Coldiretti, il 60% dei cittadini ha indicato quelle alimentari poiché possono avere effetti sulla salute, il 40% quelle fiscali, mentre le truffe finanziarie sono lo spauracchio del 26% degli italiani, seguite a stretta distanza da quelle commerciali, come la contraffazione dei marchi (25%).

Articolo Precedente

Articolo successivo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: