L’attuale legislatura comunale è ormai agli sgoccioli. È stata convocata per domani l’ultima riunione della conferenza dei capigruppo, mentre è atteso per martedì l’ultimo Consiglio comunale. Nel frattempo si attende che dalla Prefettura trapelino le prime informazioni sul commissario prefettizio. Sotto i Portici del Grano si respira un’aria pesante la riconvocazione del consiglio comunale per martedì pomeriggio ha infatti scatenato l’ira del vicesindaco Paolo Buzzi il quale in una lettera ai capigruppo ha contestato la scelta del presidente del Consiglio comunale Elvio Ubaldi di riconvocare i consiglieri dopo che martedì scorso la seduta era andata deserta per mancanza del numero legale. L’ex maggioranza aveva infatti disertato l’aula, impedendo l’ingresso di Paolo Poletti al posto del dimissionario Arcuri e bloccando il voto delle azioni di responsabilità nei confronti degli ex amministratori di Stt e Spip. La riconvocazione del Consiglio comunale però fa calare il numero legale e rende possibile la seduta, anche senza la presenza del gruppo di Impegno per Parma. Ubaldi si è limitato a definire «inopportune e improprie» le dichiarazioni del vicesindaco e nella riunione dei capigruppo di domani saranno con lui i rappresentanti di Pd, Rifondazione, Ap-Av ma anche quelli dell’Udc. Tutti intenzionati a sancire l’ingresso dell’ubaldiano Poletti sui banchi del consiglio comunale sigillando così la fine della maggioranza che supportò Pietro Vignali.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: