Il burro? Costa il 30% in più. E’ partita infatti il 1° ottobre la “fat tax” che il governo danese ha introdotto per salvaguardare la salute dei suoi abitanti. In realtà meno del 10% dei danesi sono obesi o in sovrappeso, ma proprio per mantenere bassa questa percentuale, molto al di sotto della media europea. Che sia dunque una tassa che fa bene alle casse statali danesi?

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: