La UE approva il piano redatto dal Governo italiano sulle misure economiche da adottare per la crescita. Bruxelles dà il via libera agli intenti comunicati alla Commissione europea, presieduta da Josè Barroso, sulle iniziative che l’Esecutivo Berlusconi vuole intraprendere per stimolare la crescita economica dell’Italia. Secondo i vertici dell’Unione, infatti, l’agenda di iniziative volte al rilancio dell’economia, illustrate all’interno della lettera che Berlusconi ha recapitato alla sede europea, descrivono un calendario ambizioso volto allo sviluppo della propria economia. Uno dei punti più importanti e, allo stesso tempo, più contestati, è quello dell’innalzamento dell’età della pensione fino a 67 anni. La UE auspica che questo sia almeno approvato entro la fine dell’anno e che, in futuro, uomini e donne andranno in pensione a 67 anni, stabilito secondo un piano graduale fino al 2025.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: