La piazza a nord dei binari, i due edifici realizzati nel grande spazio pubblico che ospiteranno residenze, uffici, sale conferenze e un albergo, e il sottopasso che conduce direttamente ai lavori per la riqualificazione di piazzale Dalla Chiesa. Oriol Bohigas, l’architetto spagnolo dello studio MBM Arquitectes che ha ridisegnato la fisionomia dell’area stazione, ieri ha effettuato un sopralluogo sul cantiere per verificare lo stato di avanzamento delle lavorazioni, e come è stata tradotta nella realtà l’idea progettuale. Con lui erano presenti anche l’architetto Oriol Capdevila e l’amministratore unico della Stu Stazione, Costantino Monteverdi. Bohigas ha visitato quella che viene chiamata piazza nord, dove troveranno spazio le pensiline dei bus e i due grandi edifici che sorgono nella stessa: uno destinato ad ospitare uffici e residenze, e l’altro funzioni alberghiere oltre a sale conferenze. Da qui l’architetto ha attraversato il sottopasso che, passando sotto i binari, conduce a piazzale Dalla Chiesa, anch’esso oggetto di riqualificazione, a partire dalla nuova collocazione del monumento dedicata all’esploratore Bottego. “Sono molto soddisfatto. La realizzazione degli edifici e della piazza rispetta alla perfezione lo spirito che ha generato l’idea della riqualificazione. Una riqualificazione che intende ricucire due parti della città separate dal tracciato ferroviario. Una volta terminati i lavori, la piazza a sud e quella a nord della stazione raggiungeranno una continuità spaziale e prospettica che ridarà unità architettonica all’intera area”, afferma Bohigas. “In questo momento la cosa più importante è portare a termine le opere. A tal proposito è stato aperto un tavolo con le banche, l’impresa, e tutti i soggetti coinvolti nella riqualificazione per concludere nel migliore dei modi il cantiere”, aggiunge Costantino Monteverdi, amministratore unico di Stu Stazione.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: