Oggi gli studenti sono scesi in piazza per la prima volta dall’inizio dell’anno scolastico, dopo le proteste dello scorso anno contro il ddl Gelmini, e in una novantina di città hanno manifestato contro la manovra finanziaria del governo, contro le banche e l’agenzia di rating Moody’s. Non ci sono stati scontri con le forze dell’ordine, ma sia a Milano che a Roma si sono registrati momenti di tensione. Nella Capitale, il corteo nazionale è partito da piazzale Ostiense diretto a viale Trastevere, sede del ministero retto da Maria Stella Gelmini. All’altezza di Porta Portese un gruppo di circa 2.000 studenti si è staccato cercando di percorrere contro mano il Lungotevere Ripa, ha riferito un cameraman Reuters. Ma la polizia ha bloccato la manifestazione alternativa con alcune camionette, e dopo alcuni minuti gran parte degli studenti sono poi tornati sui loro passi. Ci sono stati lanci di palloncini pieni di vernice contro la polizia, dice il sito Studenti.it, ma senza conseguenze.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: