La sicurezza sui luoghi di lavoro viene migliorata anche attraverso la presenza di controlli mirati, svolti da personale qualificato, all’interno dei cantieri. E’ per questo che gli agenti del Nucleo di Polizia Edilizia della Polizia Municipale affiancheranno i tecnici della Cassa Edile di Parma – tecnici addetti alla verifica della regolarità delle presenze nei cantieri attivi sul territorio comunale – in modo da offrire il loro necessario supporto nelle situazioni di maggiore criticità. Per rendere maggiormente efficaci tali interventi, la Cassa Edile ha anche garantito la propria disponibilità ad organizzare attività formative gratuite per il personale della Municipale impegnato nei controlli.

Il servizio, che al momento vede impegnati nei sopralluoghi sui cantieri tecnici assunti appositamente dalla Cassa Edile, è finalizzato alla lotta all’irregolarità sia per quanto riguarda i lavori pubblici che quelli privati, e più in generale a garantire un buon livello di qualità del lavoro, la sicurezza dei lavoratori e la regolarità degli atti amministrativi.
Al fine di offrire una maggiore tutela ai tecnici nelle situazioni più problematiche, la Polizia Municipale metterà a disposizione propri agenti adeguatamente formati.

“La sicurezza sul luogo di lavoro è un diritto che va garantito con la massima attenzione – premette l’assessore alla Sicurezza, Fabio Fecci – per questo motivo trovo particolarmente significativa la collaborazione fra la Polizia Municipale e la Cassa Edile di Parma, al fine di tutelare la salute dei lavoratori e di mantenere le necessarie condizioni di legalità in ogni cantiere. Questa collaborazione dimostra che la Municipale svolge una serie di compiti fondamentali per mantenere quel livello di sicurezza indispensabile al benessere di un’intera comunità”.

“Le associazioni Imprenditoriali   e le organizzazioni sindacali dei lavoratori di  Parma – spiega  Enrico Schilke, presidente della Sezione Costruttori Edili dell’UPI e della Cassa Edile di Parma – hanno istituito per la provincia di Parma un servizio di controllo delle presenze nei cantieri edili al fine di contrastare il fenomeno del lavoro irregolare a tutela delle imprese rispettose delle regole. I nostri tecnici, a seguito degli accordi, possono entrare in tutti i cantieri edili, ma purtroppo troviamo ancora sedicenti imprese che rifiutano il loro ingresso addirittura minacciandoli.
L’accordo di collaborazione  con il Comune di Parma è un ulteriore importante passo avanti nella lotta all’irregolarità”.

“Sicurezza e legalità – dice Elisabetta Gattini segretario provinciale Fillea CGIL e Vice presidente Cassa edile – marciano di pari passo. Laddove il lavoro è irregolare spesso  non c’è nemmeno rispetto delle norme di  sicurezza mettendo così a repentaglio l’incolumità dei lavoratori. L’accordo con  il  Comune di Parma  permette  ai tecnici  di cassa edile di essere accompagnati da ispettori qualificati della Polizia Municipale e di  assestare un altro  duro colpo al fenomeno dell’irregolarità”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: