Con la proposta dell’agenzia fiscale britannica un decolleté rifatto costerebbe in media mille sterline in più e allo Stato entrerebbero circa 500 milioni di sterline in più. L’associazione dei chirurghi plastici britannica, la British Association of Aesthetic Plastic Surgeons, per bocca del suo presidente Fazel Fatah ha già fatto notare che la tassa, “sulla quale la societa’ scientifica non e’ stata interpellata, si riflettera’ negativamente sui pazienti.
Articolo Precedente

Articolo successivo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: