I dati sono allarmanti. Il 30% della popolazione dell’Unione Europea è vittima di inquinamento acustico e il 12% della popolazione generale italiana, circa otto milioni di persone, soffre di disturbi uditivi.
Chi vive nei paesi occidentali subisce infatti un’esposizione a suoni ripetuti e prolungati superiori a 85 decibel. Questo può provocare effetti nocivi permanenti sul sistema uditivo.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: