Published On: Ven, Nov 18th, 2011

CITTA’ – Centrosinistra e primarie: manovre di Palazzo

Share This
Tags

di Marcello Frigeri

È tempo di primarie nel centrosinistra: lunedì 14 novembre i rappresentanti del Pd, di Sel, Idv, Verdi, Socialisti e Pdci si sono incontrati per gettare le basi di una alleanza  trasversale in grado di affrontare la coalizione di centrodestra alle prossime Comunali del 2012. Tema principale della giornata sono state ovviamente le primarie, confermate per il prossimo 29 gennaio. Durante la seduta, inoltre, è stato presentato il regolamento attraverso il quale si eleggerà il candidato sindaco di coalizione, e il programma (base) di governo. Nei giorni scorsi il Partito Democratico, attraverso la Demetra Ilvo Diamanti, ha finanziato un sondaggio telefonico per conoscere il più papabile candidato tra i democratici su una corsa a tre: Giorgio Pagliari, Maria Teresa Guarnieri e Vincenzo Bernazzoli. Il consigliere regionale piddino Garbi, interpellato dai microfoni di Zerosette sugli esiti del sondaggio, non ha voluto rilasciare commenti, avvalendosi della “Facoltà di non rispondere”, come ha tenuto a precisare. Fonti vicine al partito, però, ci informano che Bernazzoli, attuale Presidente della Provincia, si sarebbe assicurato il 40% degli interpellati. Seguono Pagliari e infine Guarnieri.

Riunendosi nei giorni scorsi i democratici hanno anche studiato un possibile candidato alle primarie (di partito) proveniente dalla società civile, e dunque fuori dai circuiti politici, per non scontentare quella fascia di elettori scesi in piazza durante gli ultimi concitati mesi dell’amministrazione Vignali. Il nome uscito da tali incontri è quello di Paolo Andrei, ordinario di economia all’Università di Parma, vicino al mondo dello scoutismo. Un uomo non politico che, tuttavia, è estraneo alla base politica del centrosinistra, cioè al suo zoccolo duro e a quello attivista. “È una candidatura civica a cui abbiamo pensato, anche se Andrei non sembra propenso ad accettare la sfida”, conferma Garbi.Pare che nei giorni scorsi lo stesso Vasco Errani abbia incontrato Andrei per convincerlo a scendere in campo – ma Garbi smentisce l’incontro -. l’idea è che il Pd, tanto per accontentare la Piazza, abbia scelto un nome abbastanza noto ai piani alti ma poco in quelli bassi – qualcuno molto vicino al partito lo considera un “candidato di cartapesta” -, così da presentare alle primarie uno sfidante debole che possa spianare la strada a Bernazzoli una volta presa la decisione di candidarsi.

Tutto questo, ovviamente, alleati permettendo: anche Idv, Sel, Verdi, Socialisti e Pdci, infatti, hanno confermato l’eventualità di candidare un proprio uomo. Resta da vedere se le candidature siano abbastanza forti da sfidare l’attuale Presidente della Provincia. Ma l’impressione fin qui emersa – ovviamente rimane pur sempre una ipotesi -, è che il centrosinistra non intenda “autoflagellarsi” accostando al nome di Bernazzoli quello di uomini abbastanza forti: pare, in sostanza, che Pd e alleati abbiano già scelto il proprio delfino e intendano incoronarlo per acclamazione davanti ai propri elettori. Resta da capire infatti quali possano essere gli altri candidati alla corsa per il primato di coalizione, e sulla base dei nomi cariprne la strategia. Un nodo cruciale – ma forse non troppo – che potrebbe riservare sorprese è l’affaire inceneritore. Il Pd la ritiene un’opera necessaria e dunque da portare avanti, Verdi e Sel, da sempre contrari al forno, non hanno però avanzato grandi contrasti. Se il candidato di alle Comunali dovesse uscire dal partito di Bersani – ipotesi altamente probabile salvo stravolgimenti – è ovvio che la politica del centrosinistra sull’inceneritore sarà totalmente a favore. Resta da capire a quel punto con quanta incongruenza un partito dal nome Sinistra Ecologia e Libertà possa portare avanti le proprie idee all’interno della coalizione.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette