Published On: Mar, Nov 29th, 2011

Il Comune indebitato non paga le imprese

Share This
Tags

L’esperto di bilanci ed ex consigliere comunale del PD Massimo Iotti ha commentato la situazione debitoria del Comune di Parma e le ripercussioni che sta avendo sull’economia locale. “I problemi del Comune di Parma peggiorano ancora. La situazione dei mancati pagamenti alle imprese creditrici nei confronti del Comune non vede soluzione, anzi tutto resta come prima. Dalle dimissioni di Sindaco e Giunta non viene messo in pagamento più nulla, in particolare nel settore Lavori Pubblici. Perchè non si paga? Non è solo il famigerato effetto del patto di Stabilità, che peraltro nessun Commissario è tenuto ad aggirare, il problema è una evidente e palese mancanza di liquidità di cassa che mostra in tutta evidenza che i conti di bilancio presentati non sono in equilibrio, mancano accertamenti in entrata, trovando conferma la voce che per far fronte agli stipendi del personale si utilizzano anche somme destinate agli investimenti derivanti da BOC, e quindi destinate a pagare le imprese. Cosa questa non solo scorretta, ma al limite dell’illegittimità. Solo il mancato recepimento della direttiva europea, da parte del defunto governo Berlusconi, che prevede un limite di 30 giorni per i pagamenti, pena il pagamento di pesanti interessi passivi, sta salvando il Comune. Ma non può durare molto. La stessa legge di stabilità impone l’obbligo del Comune di certificare che i debiti sospesi sono certi, liquidi ed esigibili per facilitare la cessione del credito alle banche: questo obbligo di legge necessita immediatamente di garanzie e di certificazioni reali da parte degli uffici e dei responsabili comunali. E’ possibile farlo? Il tempo dei rimandi è finito occorre trasparenza, occorre garantire la piena e totale credibilità della situazione contabile. Per salvare le imprese di Parma, per dare una minima affidabilità alla situazione dei conti comunali così privi di certezze”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dall'11-11 al 24-11-20





Video Zerosette