Published On: Lun, Nov 14th, 2011

L’arrivo di Monti preoccupa il Partito Comunista dei Lavoratori

Share This
Tags

In una nota il Partito Comunista dei Lavoratori ha esternato le proprie reticenze in merito al governo tecnico guidato dal banchiere-economista a seguito del commissariamento dell’Italia dettato dalle alte istituzioni del capitalismo europeo. “Notiamo con preoccupazione l’eccesivo entusiasmo dopo le dimissioni di Berlusconi e l’ingresso di Mario Monti, senza pensare realmente alle possibili conseguenze future che porterà tale manovra. La necessità di un cambio di governo non è avvenuta grazie alle mobilitazioni di piazza, o alla sterile se non quasi inesistente opposizione parlamentare. Ma bensì da direttive europee della BCE, che ordina una nuova macelleria sociale attraverso il patto di stabilità, approvato all’unanimità da tutte le opposizioni sempre con il termine di ‘responsabilità nazionale’, che al contrario definiamo irresponsabilità nazionale. Siamo convinti che non ci sia nulla da brindare o da festeggiare. Il PCL si è sempre battuto per la cacciata di Berlusconi e di tutti i suoi seguaci, ma nella prospettiva di una alternativa di radicale cambiamento attraverso un governo di lavoratori, non nel segno dell’alternanza, cosa che sta avvenendo, sotto la guida delle banche e di Confindustria. I proclami che seguono da ogni schieramento rappresentano palesemente la necessità di tutte quelle forze servo padronali di voler salire sul carro guidato dalla BCE con il beneplacito del presidente Napolitano, ma con prospettive assolutamente contro i lavoratori e tutto il proletariato. Ci riferiamo anche ai commenti emanati dalla CGIL, alla quale vorremmo ricordare l’accordo del 28 giugno nel quale hanno spianato la strada alle politiche antioperaie e liberticide del ministro Sacconi. Solo un governo di lavoratori può salvare il nostro paese da questo inesorabile declino e il PCL fin dalla sua fondazione lotta per la costruzione di un’alternativa reale sotto la guida dei lavoratori. Anche a Parma il PCL come sempre sarà impegnato affinché le prospettive di una giustizia sociale siano concrete e applicate, anche attraverso le prossime elezioni amministrative in cui noi del PCL saremo presenti in alternativa al centro destra e centro sinistra”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dall'11-11 al 24-11-20





Video Zerosette