In un gene che codifica il fattore di trascrizione MITF, si verifica una mutazione che induce la produzione di diverse proteine ​​importanti nei melanociti, le cellule in cui ha origine il melanoma. Mentre ricerche precedenti suggerivano che MITF può agire come un oncogene del melanoma, ossia come un fattore che può aumentare il rischio di ammalarsi, l’attuale studio identifica un meccanismo attraverso il quale una mutazione del MITF potrebbe aumentare il rischio di melanoma. Il rapporto dei ricercatori di Stati Uniti, Regno Unito e Australia sta per essere pubblicato online su Nature. Uno studio di ricercatori francesi constata inoltre che la stessa mutazione aumenta anche il rischio di contrarre la forma più comune di cancro del rene.

In un gene che codifica il fattore di trascrizione MITF, si verifica una mutazione che induce la produzione di diverse proteine ​​importanti nei melanociti, le cellule in cui ha origine il melanoma. Mentre ricerche precedenti suggerivano che MITF può agire come un oncogene del melanoma, ossia come un fattore che può aumentare il rischio di ammalarsi, l’attuale studio identifica un meccanismo attraverso il quale una mutazione del MITF potrebbe aumentare il rischio di melanoma. Il rapporto dei ricercatori di Stati Uniti, Regno Unito e Australia sta per essere pubblicato online su Nature. Uno studio di ricercatori francesi constata inoltre che la stessa mutazione aumenta anche il rischio di contrarre la forma più comune di cancro del rene.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: