Da dicembre 2012 l’Australia sarà la prima nazione al mondo a imporre che sigarette e sigari siano venduti in pacchetti ‘deterrenti’, senza marca e di colore olivastro, il colore ritenuto meno attraente, e coperti da immagini a forti tinte sui danni del fumo alla salute. Dopo Philip Morris e British American Tobacco, Imperial Tobacco è  il terzo colosso del settore a contestare in giudizio la legge introdotta un mese fa dal governo laburista australiano.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: