La scoperta del ruolo del gene ABCC9 nel sonno si deve a una ricerca che ha coinvolto oltre 10.000 persone di molti paesi europei, Italia inclusa. Il verdetto di questo studio è che chi ha ABCC9 nel proprio Dna dorme in media 30 minuti in più a notte rispetto a chi non lo ha.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: