Published On: Mer, Feb 22nd, 2012

A Fidenza Sel si spacca: ecco il comunicato stampa della rottura

Share This
Tags

Rottura all’interno di Sel Terre Verdiane a seguito di “un gruppo dirigente Provinciale (e Regionale) che si è rivelato sempre più legato alle vecchie logiche di potere, attento più ai compromessi con la classe dirigente e gli apparati locali del PD e dei suoi uomini più influenti”.

Qui sotto riportiamo il comunicato stampa inviato alla redazione:

Oggetto: rinnovo tessera SEL 2012

La situazione critica dei rapporti tra il circolo SEL Terre Verdiane e la Federazione Provinciale di Parma, mai chiarita, ci ha indotto a prendere la decisione di non rinnovare la tessera di Sinistra Ecologia Libertà per il 2012, essendo venuto meno il rapporto fiduciario tra circolo e federazione, nonostante le ripetute richieste ufficiali di chiarimenti inviate dal circolo stesso sia alla Federazione Provinciale, sia al Coordinatore Regionale.
Resta alto in tutti noi lo spirito che ci aveva spinto a costituire il circolo di Fidenza e Terre Verdiane, divenuto da subito unico punto di riferimento della Sinistra in tutto il territorio.
Purtroppo dobbiamo riconoscere che alle nostre aspettative di reale rinnovamento dei modi di intendere e di fare la politica, cosi come sancito dal Congresso Nazionale di SEL (una politica che guardasse dal basso alle esigenze del Paese e dei lavoratori, che abbandonasse le logiche dei palazzi, che si confrontasse con il territorio, che aprisse ai movimenti , che costruisse “un partito non partito”….) ha risposto un gruppo dirigente Provinciale (e Regionale) che si è rivelato sempre più legato alle vecchie logiche di potere, attento più ai compromessi con la classe dirigente e gli apparati locali del PD e dei suoi uomini più influenti, piuttosto che unito dalla prospettiva di costruire un soggetto politico diverso, alternativo a “certa” sinistra, capace di cementare le forze portatrici di nuove istanze, finalizzate alla fondazione di una “Italia migliore”.
Questo modo di fare politica non ci interessa.
Del resto, il “cammino” intrapreso da SEL, soprattutto a livello locale, non ci appartiene: siamo per il coinvolgimento democratico di tutti, non per l’esclusione programmata di alcuni !!
Rimangono rammarico e delusione: pur ribadendo l’impegno di noi tutti per la crescita di una sinistra nuova in Italia, non riteniamo più attuale l’adesione ad un partito che rende vano quel grande entusiasmo che ci aveva spinti ad aderire al progetto di trasformazione del nostro Paese”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette