L’opposizione di stampo islamista stravince alle elezioni per il rinnovo del Parlamento in Kuwait, conquistando 34 seggi su 50, secondo i risultati ufficiali diffusa stamani. Uno score che va oltre le previsioni più rosee dell’opposizione. Premiati i candidati islamisti sunniti, con 23 seggi contro i 9 della scorsa legislatura, ridotta la presenza dei deputati sciiti (minoranza nel paese) da 9 a 7 e quella dei liberali da 5 a 2. Per le donne invece la sconfitta è pesante: vengono eliminate dal Parlamento, nessuna delle 23 candidate infatti e’ stata eletta, comprese le quattro deputate uscenti. I risultati riflettono il clima in cui l’emirato petrolifero si e’ recato ieri alle urne. Le elezioni, anticipate di un anno rispetto alla fine della legislatura, giungono dopo un scandalo per corruzione che ha coinvolto 13 deputati e portato alle dimissioni del governo e del premier, l’emiro Sabah Al Ahmad Al Jaber Al Sabah che aveva sciolto la Camera a dicembre.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: