Published On: Lun, Feb 27th, 2012

The Artist sbaraglia gli Oscar

Share This
Tags

E’ ‘The Artist’ il dominatore degli Oscar 2012: la pellicola che fa rivivere l’era del muto, in bianco e nero e su schermo ridotto come volevano i canoni dell’epoca, si e’ aggiudicata infatti i premi per il migliore film e per la migliore regia con Michel Hazanavicius, quello per il migliore attore protagonista con Jean Dujardin, primo francese a conquistare tale riconoscimento, e infine quelli per la migliore colonna sonora e i migliori costumi. Delusione per ‘Hugo Cabret’ di Martin Scorsese che, prende si’ cinque statuette come ‘The Artist’, ma sono quelle cosiddette tecniche: fotografia, effetti speciali, sonoro, montaggio sonoro. E, soprattutto per noi italiani, scenografia:i Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo. ‘The Artist’ e’ senza dubbio il film piu’ importante della stagione 2011-2012. Academy Award a parte, la pellicola di Michel Hazanavicius ha vinto l’Oscar in Spagna (premio Goya), l’Oscar in Francia (premio Cesar), l’Oscar in Inghilterra (premio Bafta), l’Oscar dei critici stranieri (Golden Globe) oltre ad aver raccolto consensi unanimi in tutto il mondo. L’ultimo successo prima dell’Oscar di Los Angeles e’ stato il trionfo alla 37ma edizione dei Cesar, gli Oscar del cinema francese, ottenendo sei dei dieci premi in palio. Oltre alla vittoria di Dujardin, che ha sconfitto il favorito George Clooney di ‘Paradiso amaro’, si registra la terza (su 17 candidature) di Meryl Streep, credibilissima nel ruolo dela Thatcher in ‘The Iron Lady’. Non riesce a Viola Davis di ‘The Help’ il colpaccio su Meryl Streep, ma la pellicola si consola con la statuetta per la migliore attrice non protagonista a Octavia Spencer, anche lei afroamericana. Sul fronte maschile, invece, l’Oscar per il non protagonista va all’82enne Christopher Plummer di i’Beginners’: l’interprete piu’ anziano che abbia mai vinto la statuetta. Il miglior film straniero, come previsto, e’ l’iraniano ‘Una separazione’ di Asghar Farhadi. E’ la prima vittoria, per un’opera iraniana. Al film sui Muppet la miglior canzone, a ‘Uomini che odiano le donne’ il montaggio. Oscar anche a Woody Allen per la sceneggiatura origibnale di ‘MIdnight inh Paris’.
L’attore-regista, come da tradizione, non e’ venuto a ritirare il premio. Per la non originale, invece, vince ‘Paradiso amaro’ di Alexander Payne.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette