Una gara europea “che obblighi i futuri gestori del servizio ferroviario regionale a fare investimenti sul materiale rotabile, e dunque a comprare treni nuovi”. L’ha annunciata l’assessore alla Mobilità e Trasporti Alfredo Peri intervenendo nell’audizione sulla situazione delle ferrovie in Emilia-Romagna con l’emergenza maltempo (circa 2000 treni soppressi ad oggi) indetta dalla Commissione consiliare Territorio, ambiente, mobilità.

Peri ha confermato inoltre sanzioni alle aziende di trasporto ferroviario per i disservizi che si sono verificati con conseguenti, pesanti ricadute sui viaggiatori. “Quando a giugno scadrà il contratto di servizio con il Consorzio trasporti integrati non verrà prorogato – ha detto l’assessore – . Lavoriamo per indire una nuova gara. Una gara europea in cui, chi vorrà concorrere, dovrà essere in grado di investire, in caso di aggiudicazione, risorse importanti per comprare treni nuovi. Non c’è altra soluzione per costruire un sistema ferroviario regionale realmente affidabile”.

All’audizione errano presenti anche i rappresentanti di Rfi, Trenitalia e Fer. La Regione, ha ricordato Peri, sta ultimando il report – già annunciato dal presidente Errani all’Assemblea legislativa – dei disservizi che si sono verificati nei giorni dell’eccezionale ondata di maltempo.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: