Nuova mobilitazione per i lavoratori fidentini della CIET Impianti SpA, società di telecomunicazioni che sta attraversando una fase di ristrutturazione del debito e che ha in appalto il servizio di assistenza della rete Telecom, con cantieri in tutta Italia. Questa mattina gli addetti del cantiere di Fidenza, oltre una trentina, scesi in sciopero ad oltranza per protestare contro il mancato pagamento di diverse mensilità arretrate, hanno partecipato ad un presidio davanti alla sede Telecom di Parma. “Insieme a due rappresentanti della RSU CIET – spiega Lucia de Cavalcanti, della Fiom Cgil di Parma – abbiamo chiesto ai vertici provinciali di Telecom di intercedere presso la dirigenza della società per chiedere garanzie occupazionali e il saldo delle spettanze. Ora attendiamo un incontro”. Sindacato e lavoratori, cui la RSU parmense di Telecom ha espresso solidarietà per la difficile situazione in atto, si riservano di decidere eventuali nuove iniziative di mobilitazione e attendono di conoscere l’esito dell’incontro del Coordinamento nazionale di CIET, fissato per il prossimo 20 marzo.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: