Published On: Mar, Mar 27th, 2012

Donadoni: “Guardiamo avanti con positività”

Share This
Tags

Alla ripresa degli allenamenti è, come di consueto, il tecnico Roberto Donadoni ad incontrare i giornalisti nella sala stampa del Centro Sportivo di Collecchio. Si parte dalla telefonata con il Presidente Ghirardi che proprio il massimo dirigente crociato ha rivelato nelle trasmissioni sportive del lunedì sera: “Ci siamo sentiti al telefono e abbiamo fatto un ragionamento insieme, condiviso a 360 gradi. Anche per stemperare le tensioni che si possono accumulare dopo una partita. E’ stata una chiacchierata positiva per entrambi. Ma non c’era bisogno di consolare nessuno, al contrario di quanto è stato detto, ed stata una cosa positiva. Mi piace questo tipo di approccio. Se ce l’aveva con i giocatori? Se ha fatto certi discorsi avrà i suoi buoni motivi ed è giusto che un presidente esprima quelle che sono le sue valutazioni. Con me ha sempre parlato in maniera costruttiva e positiva, ma il presidente non ha bisogno che gli dica nulla e sa che c’è bisogno di questo tipo di approccio e atteggiamento con la squadra. Mancano nove partite ed è giusto che tutti ci mettano il massimo della concentrazione”. Tornando sulla partita di Cesena spiega: “Se facciamo una valutazione di quello che abbiamo costruito direi che la partita è stata positiva. Quello che non ha funzionato sono state alcune distrazioni sulle marcature, poi sul problema di riuscire a concretizzare torniamo sui discorsi fatti domenica. Bisogna avere la forza per trasformare in gol tutte le occasioni che siamo riusciti a creare. Quella con il Cesena era un’occasione per poter incrementare il vantaggio sul Lecce, ma con il loro pareggio la situazione è rimasta invariata. Noi dobbiamo solo fare la nostra strada e seguire il nostro percorso. Per quanto mi riguarda la partita con il Cesena è già acqua passata e dobbiamo mettercela tutta in vista della sfida con la Lazio. Un match che dovremo preparare al meglio perché sappiamo quale posizione occupano in classifica e quali sono il loro valori”. Tra gli aspetti da migliorare il tecnico guarda soprattutto a quello mentale: “Sapete bene quanto sia importante. Al di là dei risultati, perché se Floccari avesse segnato e avessimo vinto 3-2, le mie valutazioni sulla gara non sarebbero cambiate. Abbiamo commesso degli errori e credo che queste cose siano dettate da una condizione psicologica non ottimale. Dobbiamo crescere ancora da questo punto di vista perché soffriamo nelle partite in cui siamo sotto pressione. Dobbiamo guardare avanti con positività. L’aspetto psicologico, che è il più difficile da modificare, è una cosa che richiede tempo e sulla quale mi voglio impegnare per migliorare”. Infine una battuta sul gol di Paletta: “Gabriel possiede una sana cattiveria agonistica che gli permette di fare queste cose. Non era facile segnare il gol che ha fatto. Dobbiamo capire che queste sono qualità che abbiamo e che si può ancora fare meglio, non solo lavorando sugli errori ma anche sulle cose positive”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette