“Sono qui per annunciare la mia candidatura a sindaco della città di Parma”: si apre così l’intervento di un Elvio Ubaldi che, sciogliendo immediatamente ogni riserva, ritorna protagonista della politica parmigiana. Un discorso che, nonostante la pacatezza dei toni, sconquassa lo scenario cittadino e rimescola le carte a due mesi dal voto.
“Vi è la necessità di un candidato che riesca ad arrivare in fondo senza perdersi: la necessità di dare a Parma un sindaco come si deve”, dichiara ai giornalisti prima di entrare all’interno della sala dell’Hotel Farnese in cui si svolge la conferenza stampa. E sempre pochi minuti prima di ufficializzare la propria candidatura davanti ai propri sostenitori, Ubaldi risponde alla domanda delle domande, il pesante interrogativo che potrebbe azzoppare la propria corsa elettorale: “Non crede di doversi far perdonare qualche scelta compiuta negli anni precedenti?”. L’ex sindaco non esita un istante e replica: “Certamente. Io infatti parto ammettendo un errore che è quello di cinque anni fa: aver designato Vignali come candidato sindaco. Un errore dal quale mi sono però tirato fuori nell’anno successivo pretendendo che si cambiasse il nome alla  lista. Dopo, ci sono stati 4 anni di silenzio e di oblio perché non eravamo più di moda: adesso si torna a ragionare”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: