Published On: Gio, Apr 5th, 2012

CITTA’ – La Sinistra Universitaria alla politica: “Sosterremo Bernazzoli”

Share This
Tags

di Brunella Arena

Mentre la città è in piena campagna elettorale per scegliere il nuovo sindaco, in ambito universitario è stata da poco eletta la nuova rappresentante della Sinistra Studentesca Universitaria, una della associazioni rappresentano gli studenti dell’ateneo di Parma: Piera Rovito.
Cos’è la “Sinistra Studentesca Universitaria”?
La “Sinistra Studentesca Universitaria” è un’associazione dell’ateneo di Parma, fatta di giovani uniti da passione e senso critico. Dire che siamo un’associazione non può prescindere dalla nostra natura politica: abbiamo avuto coraggio mantenendo nel nome la parola “sinistra”, un coraggio che appartiene a pochi.
Parli di coraggio nel mantenere la parola “sinistra”, come mai?
Perché con il qualunquismo dei giorni nostri vogliamo dare l’idea che la politica non è tutta uguale, che non si può fare i neutri e che è diverso chi sa decidere consapevolmente da che parte stare. Inoltre quando ci presentiamo alle elezioni usciamo allo scoperto e siamo trasparenti con gli studenti, diversamente da quanto fanno altre associazioni che si celano sotto sigle “anonime”, etichette bianche, pur correndo il rischio di non ottenere i loro consensi se non appartengono alla nostra “area”.
Cosa fa la vostra associazione? Esiste un programma?
I nostri compiti principali sono la rappresentanza  studentesca e  la difesa del diritto allo studio, molti di noi, infatti, sono rappresentanti degli studenti nelle diverse facoltà dell’ateneo parmigiano.
Con l’approvazione della legge 240/2010, varata con l’intento di mettere ordine negli atenei, sono venute meno molte sicurezze all’interno dell’università. I tagli e i numerosi decreti rimasti inattuati ha lasciato tutti in balia dell’incertezza. Siamo saliti sui tetti e scesi nelle piazze per dire no alla “riforma Gelmini”ma non è servito; con l’approvazione del nuovo Statuto d’Ateneo è stata drasticamente ridotta la rappresentanza degli studenti ed è stato riformato il sistema universitario.
Siamo in periodo elettorale, cosa pensate del clima politico parmigiano?
Seguiamo appassionatamente la politica locale nonostante molti di noi siano studenti fuori sede cui no è riconosciuto il diritto di voto. La mala gestione dell’amministrazione uscente ha toccato profondamente anche noi, che siamo scesi in piazza insieme agli “indignati” per  mandare a casa Vignali&co. Siamo consapevoli del fatto che Parma sia una città universitaria solo per l’elevato numero di studenti fuori sede che danno un notevole apporto all’economia ducale: quanto al resto non siamo mai esistiti per la giunta Vignali, che non ha mai adottato politiche a sostegno degli studenti universitari. Non un’agevolazione sui trasporti pubblici, nessuna convenzione con IREN per le utenze pubbliche (anzi, i non residenti devono pagare il 30% in più!), non una carta giovani con locali convenzionati perchè potessimo beneficiare di qualche sconto.
Considerati i candidati sindaco, e la coalizione di sinistra, vi sentite particolarmente affini a qualcuno?
In linea con le nostre idee abbiamo conosciuto e sostenuto il candidato sindaco Vincenzo Bernazzoli fin dalle primarie; circa la coalizione di sinistra, daremo una mano a tutti i candidati giovani ed in particolare al consigliere uscente Matteo Caselli, giovane amministratore che negli scorsi anni ci ha seguiti e si è fatto portavoce delle nostre richieste in consiglio comunale e che è cresciuto con la nostra associazione e condiviso i nostri percorsi.
Chiunque sia il prossimo sindaco di Parma, quali sono le vostre richieste?
Al futuro sindaco chiederemo più attenzione nei confronti dei giovani e degli universitari: di essere considerati più “cittadini” e meno “ospiti” di questa città.
Indubbiamente nei prossimi giorni chiederemo al candidato Bernazzoli, che più volte nelle prime tappe della campagna elettorale ha dimostrato di avere a cuore il tema dell’università, un incontro in cui faremo presenti problemi e proposte.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-12-20




Video Zerosette