Published On: Gio, Mag 17th, 2012

FOCUS – Vecchio e nuovo, è resa dei conti

Share This
Tags

di Diego Gustavo Remaggi

Ormai ci siamo, lunedì sapremo chi sarà a condurre il “Titanic Parma” nella disperata rotta verso la salvezza. La scelta del capitano spetta a tutti quelli che già lo hanno fatto al primo turno e anche a chi, e sono tanti, ancora non ha impugnato la propria scheda elettorale per entrare nei seggi. Il disorientamento è grande, soprattutto definire la scelta “ardua” sembra quasi un eufemismo, ma la città ha bisogno di ritrovare la bussola e di poter contare su di un uomo saldo sopra il ponte di comando.
Chi è stato depennato dalla lista, un po’ per rassegnazione, un po’ per rabbia, un po’ per etica e morale ha deciso di non dare indicazioni di voto, mentre la figura barbuta di Beppe Grillo, destriero delle piazze e delle immense platee, giganteggia scintillante come le 5 stelle del suo Movimento. I punti di vantaggio di Vincenzo Bernazzoli sono rassicuranti ma non così tanto da mettere una mano sul fuoco puntando sulla vittoria scontata, tant’è vero che a Federico Pizzarotti basterebbe recuperare i voti di Ubaldi e Buzzi e Ghiretti per affondare Bernazzoli e la sua squadra.
C’è stato un momento in cui molti hanno pensato, dopo il pesante macigno crollato sul Pdl parmigiano, che ai “grillini” si sarebbe aggiunto qualcuno che fino a qualche tempo fa alle politiche metteva una croce accanto al nome Berlusconi. Tra gli addetti ai lavori, nessuno sa spiegarsi la fulminea ascesa di Pizzarotti, ma di certo molti cittadini sono contenti e questo è quello che realmente conta e conterà, dato che se non andranno a votare tutti gli elettori del primo turno potrebbero farlo gli astenuti, cambiando nuovamente, ipotesi, indicazioni e sondaggi.
La sfida del ballottaggio, verso cui stanno marciando impavidi entrambi gli schieramenti, con qualche inciampo tra i “bernazzoliani” (il caso Scrivano ne è un esempio), sembra però una corsa in cui nessuno vuole rimanere troppo impolverato. “Non vogliamo nessun apparentamento”, hanno dichiarato i duellanti. E così alla fine è stato, anche se i media, ovviamente, cercano di smuovere le acque, troppo chete per una nave fallata.
Nel tg nazionale di Rai3 si è parlato del Pdl – come preannunciato -, vicino a Pizzarotti, scatenando le ire di Buzzi che, in una nota ufficiale, rivendica “la libertà di coscienza per i nostri iscritti e simpatizzanti in occasione del ballottaggio”, forte anche del commento rilasciato al Corriere da Maurizio Lupi: “A Parma non voterei Grillo per andare contro la sinistra”. Anche Roberto Ghiretti, lievemente amareggiato ma speranzoso nel futuro del suo movimento ha detto no a coalizioni per il secondo turno elettorale, scrivendo: “Invitiamo tutti ad andare a votare perché è un diritto e, oggi, in un momento storico per la città di Parma decisivo, forse il più importante degli ultimi 20 anni, anche un dovere.
Sulla scheda elettorale non ci sarà il simbolo di Parma Unita: non vogliamo nessun apparentamento e non accettiamo nessuna poltrona”. Parma Bene Comune, con la pasionaria Roberta Roberti si distacca anch’essa da entrambi i candidati, nonostante il problema “inceneritore” la veda forse più legata a Pizzarotti; pone venti domande ai due candidati e conferma di non dare “indicazioni di voto per il ballottaggio ai cittadini che ci hanno votato il 6 e 7 maggio. Come abbiamo avuto occasione di ribadire diverse volte, Parma Bene Comune sarà comunque all’opposizione, dentro o fuori dal Consiglio Comunale”. Se anche Bocchi, “in accordo con la dirigenza provinciale del partito”, dice no all’indicazione di voto e Spaggiari già a suo tempo propose, per i giorni di ballottaggio, una gita al mare, a sorpresa, e con una percentuale di votanti affezionati e sostanziosa, Elvio Ubaldi ha espresso la sua tentazione, forte, di schierarsi dalla parte di Pizzarotti, con un “ci penseremo” che in queste ore potrebbe essere diventato più che un’ipotesi. E se un “vecchio leone” si schiera con un “giovane leone” i risultati potrebbero essere veramente sorprendenti.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-12-20




Video Zerosette