“Le elezioni amministrative che si terranno domenica 6 e lunedì 7 maggio sono un appuntamento molto importante per decidere il futuro della nostra città, il futuro di Parma e dei Parmigiani.

Come abbiamo più volte ripetuto GCR è un’associazione apartitica, che non fa riferimento ad alcun partito, poiché la sua finalità è quella della tutela dell’ambiente, con particolare riferimento alle problematiche che genererà l’inceneritore di rifiuti, se e quando verrà messo in funzione.

Gcr ha deciso di non scendere in campo e di non appoggiare ufficialmente alcun candidato.

Nonostante ciò , durante questa compagna elettorale, abbiamo posto l’attenzione a tutti i candidati, cercando di segnalare chi, concretamente e in modo convincente, guarda nella nostra stessa direzione, con i medesimi nostri obiettivi, una analisi che si ferma solo al merito delle proposte, a prescindere dalle appartenenze partitiche.

Con la stessa modalità utilizzata per le primarie abbiamo posto 3 domande ai candidati sindaco, dalle quali potesse emergere in modo chiaro ed inequivocabile la loro posizione in tema rifiuti e le loro reali intenzioni nei confronti dell’inceneritore.

Contemporaneamente abbiamo analizzato la storia (dove è stato possibile) di ciascun candidato, per cercare di sgomberare il campo dai candidati che, all’ultimo minuto, cercano del facile consenso.

La nostra analisi ha messo in evidenza che gli schieramenti maggiormente credibili e preparati sull’argomento sono il Movimento 5 Stelle e Parma Bene Comune.”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: