Dopo la gambizzazione dell’ad di Ansaldo Nucleare, un periodo di “stasi” da parte degli anarchici della Fai, che mantengono un “profilo basso” perché si aspettano la reazione investigativa. Ma ci sarà poi una graduale ripresa e nuovi attacchi agli obiettivi indicati nella rivendicazione: interessi greci in Italia e italiani in Grecia, Finmeccanica, forze armate, banche, enti economici. Lo ha detto il direttore dell’Aisi, Giorgio Piccirillo, alla commissione Affari costituzionali della Camera.

Divisioni profonde attraversano in questo periodo la galassia antagonista e, al suo interno, anche gli anarchici. Lo ha detto il direttore dell’Aisi, Giorgio Piccirillo, alla commissione Affari costituzionali della Camera, sottolineando le difficoltà da parte di questi gruppi a dar luogo a mobilitazioni nazionali unitarie. Ma, ha aggiunto, negli ultimi tempi ci sono state proteste locali ed azioni importanti che “stanno alimentando incertezze in un contesto sociale preoccupato dalla crisi”.

Ansa.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: