Published On: Gio, Mag 3rd, 2012

La Pietra: “Laicità ed eguaglianza sono i tratti comuni di tutte le mie proposte politiche”

Share This
Tags

Si è tenuta stamattina, presso la sede del comitato elettorale Parma che cambia, la conferenza stampa indetta dal candidato consigliere Giuseppe La Pietra, di fronte a diversi giornalisti e cittadini. La Pietra ha introdotto il confronto sottolineando i principi di egualianza e laicità come tratti comuni a tutte le sue proposte, le basi per sviluppare le giuste politiche che considerino e valorizzino le differenze. Al suo fianco, Federica Barbacini, segretario provinciale di SEL Parma, che ha evidenziato come in una società plurale e interculturale, “l’approccio laico della politica consente alla stessa società di progredire in maniera più rapida ed essere più ricca, come le grandi metropoli europee ci insegnano”. La Pietra ha poi proseguito illustrando, concretamente, le proposte della lista Parma che cambia:

– un registro dei diritti: per riconoscere la pluralità di forme di comunione di vita. Un impegno dell’amminstrazione a promuovere la parità e a contrastare le discriminazioni, “perchè le diverse forme di legami affettivi e di vita stabile e durature, che non rientrano nell’istituto del matrimonio”, afferma il candidato, “devono essere tutelate dall’Ammistrazione, in modo tale che i diritti costituzionali riguardanti la dignità e la libertà della persona, senza alcuna discriminazione, siano sempre rispettati e salvaguardati”. L’istituzione, quindi, di un registro delle unioni civili, funzionale proprio al riconoscimento dei diritti che una coppia deve vedere risconosciuti in seguito alla propria stabile convivenza.

– uno sportello dei diritti: uno strumento utile e concreto a cui le singole persone possono rivolgersi direttamente per avere informazioni sul funzionamento della pubblica amministrazione, per segnalare qualsiasi problematica riguardi la città (strade, parchi, illuminazione, episodi di micro delinquenza, funzionamento dei servizi pubblici). Risolvere, inoltre, le questioni relative a tutti i servizi erogati dalla stessa Amministrazione comunale (disservizi sui rifiuti domestici, mancata iscrizione all’asilo nido, continuo rimando tra uffici per risolvere una pratica burocratica, supporto per la redazione di una denuncia da presentare alle autorità competenti ecc.).

– il testamento biologico, non per essere in contrapposizione con la Chiesa cattolica, ma, come spiega La Pietra, “si può essere assolutamente laici e perfettamente religiosi, perché la laicità è una questione morale, di sentimento e insieme di rispetto dei diritti civili delle persone che vivono nella comunità. Non si può imporre una decisione ma si deve condividere e capire insieme ai cittadini, attraverso la loro partecipazione, quali sono i mezzi per poter fare liberamente le proprie scelte”.

– Il Garante dei detenuti, un organo di garanzia, in ambito penitenziario, con funzioni di tutela delle persone limitate della libertà personale. Un ottimo strumento di controllo della pubblica amministrazione e di difesa del cittadino contro ogni abuso, perchè riceve segnalazioni sul mancato rispetto della normativa penitenziaria, sui diritti dei detenuti eventualmente violati o parzialmente attuati e si rivolge all’autorità competente per chiedere chiarimenti o spiegazioni, sollecitando gli adempimenti o le azioni necessarie.

Nel programma di Parma che Cambia, riprende la Barbacini, “è ben evidenziato come la questione dei diritti civili sia quanto mai attuale ed articolata”.

Le azioni dell’Amministrazione non possono realizzarsi senza tener conto della normativa di legge; tuttavia c’è la consapevolezza che alcuni dei principi possono essere trattati e discussi nella sede istituzionale più appropriata, ovvero il Consiglio Comunale. “Come già avvenuto in altre città”, conclude la Pietra, “la possibilità di avviare politiche sul testamento biologico, il garante dei detenuti e le unioni civili, si gioca in proporzione alle sensibilità rappresentate nel Consiglio Comunale. Il mio impegno sarà in questa direzione”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-12-20




Video Zerosette