Scandalo nei night di Parma: la Procura ha annunciato di aver arrestato sei persone, mentre sette sono i locali chiusi tra Parma e provincia. Quarantaquattro gli avvisi di garanzia. E’ la maxioperazione condotta dai carabinieri di Parma. L’accusa rivolta ad alcuni arrestati è di estorsione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Alcuni legali, ora agli arresti, chiedevano ai gestori dei locali cospicue somme per garantire la copertura in caso di problemi legali.

1 Comment

    Alla luce delle indagini che hanno portato all’arresto di queste persone, non posso dire altro che :hanno scoperto l’acqua calda.!!!!!!!!!
    Mi riferisco in special modo al fermo dei poliziotti sia di Stato che della Municipale, che agli avvisi di garanzia recapitati a Carabinieri, agenti di polizia che della municipale.
    Parma è una città piccola e le cose si vedono subito, i volti si associano a nomi e mestieri e chi frequentava determinati locali sovente poteva notare questi volti……………..
    Mi chiedo solo una cosa: se, come è stato detto da emittenti tv, eminenti testate giornalisitche e altrettanto eminenti giornalisti, queste situazioni erano già da tempo sotto controllo, perchè è stato dato a questi personaggi uno spazio temporale di circa 6 anni per dedicarsi alle loro azioni illecite?
    Come mai è stata data la possibilità a questi uomini, che ricoprivano incarichi importanti e delicati nelle struttura della sicurezza e della giustizia , pagati da noi,di dedicarsi a quste attività illecite?

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: