Published On: Lun, Mag 14th, 2012

Sel contro Casapound

Share This
Tags

Dopo gli episodi di violenza, che hanno visto esponenti di Casapound assaltare il circolo Minerva ed appartenenti a gruppi dell’estrema sinistra compiere atti di vandalismo contro un’auto, è evidente che sta succedendo ciò che Sel aveva pronosticato alla notizia dell’inaugurazione della sede del circolo filo-fascista: la convivenza tra i membri di tale  circolo e i residenti, in uno dei quartieri a maggior tradizione antifascista come il Montanara, non è possibile.
Non si tratta più di stabilire chi ha iniziato a fare che cosa, occorre prendere atto che la situazione è insostenibile dal punto di vista della sicurezza. E non è nemmeno accettabile la dichiarazione del movimento 5 stelle, sulla necessità di vigilanza sul gruppo da parte delle forze dell’ordine. Gli abitanti della zona non hanno bisogno di una ronda militare che tenga bada ad un gruppo di militanti di una forza dichiaratamente fascista, che si pone obiettivi che stridono con la storia del quartiere stesso e la cui presenza  rappresenta nient’altro che una provocazione
Senza contare che Parma, per il suo glorioso passato e per la medaglia d’oro alla Resistenza di cui si fregia, non si merita una tale presenza, che infanga il nome di tutti coloro che hanno lottato e dato la vita per allontanare l’incubo fascista e ripristinare un regime democratico inesistente nei bui anni del fascio.
Insistiamo nel considerare l’esistenza stessa di Casapound, una violazione dell’art 4 della legge  n.645 del 20/06/1952 della costituzione italiana, che ritiene colpevole chiunque «faccia propaganda per la costituzione di un’associazione, di un movimento o di un gruppo avente le caratteristiche e perseguente le finalità di riorganizzazione del disciolto partito fascista», oppure chiunque «pubblicamente esalti esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche».
In ogni caso, legale o illegale che sia, ai nuovi fascisti di Casapound deve essere revocata la possibilità di avere una sede (concessagli, vogliamo ricordare, dall’ex sindaco Vignali).
Perchè Parma non è un posto per Casapound!

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette