“Il Comune di Parma ha negato l’accesso agli estratti conto che testimoniano i rapporti intercorsi tra i Portici del Grano e le banche. La giustificazione addotta da Donatella Signifredi, Dirigente del Servizio Controllo Abusi nel Territorio è che “il diritto di accesso è riconosciuto ai portatori di interessi pubblici o diffusi”. Buongiorno Italia! Siamo Voi! si chiede quale motivo sia più valido e di pubblico interesse  del voler periziare i conti correnti del Municipio per ottenere dagli istituti di credito la restituzione degli interessi anatocistici, cioè degli interessi sugli interessi, che porterebbero nelle casse comunali diversi milioni di euro. Riteniamo che la considerazione della Signifredi sia del tutto personale ed arbitraria in quanto esulando dalla candidatura di Wally Bonvicini alla carica di sindaco della città di Parma la sua semplice condizione di cittadina legittima l’istanza di accesso agli atti essendo palese l’

interesse pubblico e diffuso di verificare le eventuali illegittimità commesse ai danni dell’amministrazione pubblica. Il negare l’accesso agli atti in questione, ovvero agli estratti dei conti correnti del Comune di Parma, potrebbe rivelarsi un illecito perseguibile anche penalmente. Inoltre è da sottolineare che la richiesta è stata presentata in data 29 Marzo 2012 da Wally Bonvicini in veste di presidente dell’associazione Federitalia, il Comune entro 30 giorni avrebbe dovuto consegnare i  documenti, ma solo oggi è arrivato il diniego a mezzo fax. Potremmo pensare che dai Portici del Grano sia stato emesso un veto assoluto nel far emergere, nel corso della campagna elettorale, irregolarità e illegittimità compiute dall’amministrazione, ma non vogliamo pensarlo. Quello che vogliamo è periziare i conti. E restituire al Comune, quindi ai cittadini, quanto gli compete”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: