Published On: Mer, Giu 6th, 2012

Caso Tanzi: Berselli attacca Laguardia

Share This
Tags

di Brunella Arena

“Sono sempre stato tifoso del Parma”, esordisce così il procuratore capo Gerardo Laguardia alla nuova interrogazione del senatore Pdl Berselli che lo ha attaccato, nei giorni scorsi, su una vicenda legata ai viaggi di Laguardia sull’aereo di Calisto Tanzi. E’ una precisazione “Doverosa, visto che mi si attacca”, continua e prosegue “Ho sempre seguito la squadra anche nella prima trasferta europea a Sofia, era il1992. E’ capitato che ci fossero anche mia moglie o mia figlia, ma ho sempre pagato tutto di tasca mia, eccetto il biglietto di ingresso che mi veniva gentilmente offerto. Ricordo anche che i viaggi li prenotavo nell’agenzia Donzelli di via Bertelli”.
Il procuratore torna indietro fino alla stagione 98/99 quando era procuratore della Pretura circondariale, “l’anno della finale di Coppa Uefa a Mosca e fui invitato, con altre autorità cittadine, a partecipare a quest’evento con viaggio e alloggio pagati. Accettai l’invito che, ripeto, arrivò dalla società Parma Calcio e ribadisco di non aver mai avuto rapporti con Tanzi, mai stati a cena insieme, per esempio”.
Ma Berselli rilancia con i presunti favoritismi nei riguardi di Tanzi: le inchieste per distrazioni alla società calcistica, infatti, si sono chiuse da poco: “Come avrei potuto favorire Tanzi che era già stato condannato per distrazioni in favore del Parma nel processo principale? Evidentemente Berselli è poco informato dato che io avevo chiesto la condanna a 20 anni, quindi non mi pare di aver avuto nessun atteggiamento favorevole nei suoi confronti”.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette