Published On: Ven, Giu 22nd, 2012

Cgil Parma parteciperà alla manifestazione per la chiusura di Casa Pound

La CGIL di Parma ritiene incompatibile con i valori di libertà, democrazia e giustizia della nostra Carta Costituzionale la presenza, anche nella nostra città, di Casa Pound.

La Repubblica italiana, fondata sull’antifascismo, è antitetica alla riproposizione dell’ideologia neofascista di Casa Pound, gruppo sempre più spesso dedito, anche nella nostra città, a comportamenti di natura violenta. Il fascismo è infatti per natura violento.

Recentemente la sede della Camera del Lavoro di Parma è stata oggetto di alcuni atti di vandalismo politico con manifesti che inneggiavano ai sindacati fascisti. Forse è bene ricordare che il regime mussoliniano aveva proceduto, dopo alcuni anni di terrorismo e omicidi, a sciogliere le libere organizzazioni sindacali, imponendo sindacati fascisti obbedienti in tutto al partito fascista, dove l’iscrizione dei lavoratori era obbligatoria, dove vigeva il divieto di sciopero e dove i dissenzienti erano perseguitati, imprigionati, confinati e in tanti casi uccisi.

Il tentativo di dipingere il fascismo come ideale romantico va smascherato, soprattutto tra le giovani generazioni sulle quali Casa Pound, con la cancellazione della memoria, dei fatti e delle tragedie causate, cerca di fare breccia.

Per queste ragioni la CGIL di Parma parteciperà alla manifestazione, organizzata da diverse associazioni locali, che si terrà nel pomeriggio di sabato 30 giugno, per ribadire in modo fermo e – come da costume del sindacato – pacifico, la richiesta di chiudere Casa Pound.

Comunicato Stampa.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette