Published On: Mar, Giu 26th, 2012

Michele Alinovi è il nuovo assessore all’Urbanistica del Comune di Parma

È arrivato con una delega e dieci anni in meno rispetto al suo predecessore “lampo”, Michele Alinovi, il nuovo assessore all’Urbanistica, lavori pubblici, energia ed edilizia privata e ci tiene subito ad affermare che gli ambiti di cui si occuperà saranno ben distinti e divisi. Una scelta di ripescaggio, tra i molti curriculum arrivati: “Il mio lo potete trovare in rete”, sostiene Alinovi stesso, che si è rivelata necessaria dopo la fine anticipata e “fallimentare” dell’ex Roberto Bruni. La carriera del nuovo arrivato è impeccabile, originario di Parma, classe ’69 e con un percorso accademico più che invidiabile, si presenta alla città condividendo “un pensiero allineato a quello del Movimento 5 Stelle”, definizione su cui il sindaco sorride benevolo. La riqualificazione del centro storico, con un occhio di riguardo alla sostenibilità energetica, è tra le sue direttive principali assieme ad una maggior cura del territorio agricolo e ad una “progettazione partecipata” degli spazi pubblici, cui i cittadini saranno chiamati a dire la loro, “sempre ragionando tramite gerarchie”. “La partecipazione è una parola che bisogna dominare – commenta Alinovi -, ed è imprescindibile per la realizzazione delle opere pubbliche”. Il nuovo assessore ci tiene anche a chiarire cosa non approverebbe mai, ad esempio un Ponte Nord “profondamente inutile e scandaloso, senza alcun significato” mentre guarda favorevolmente ad alcune realizzazioni nel Campus e al parco Falcone Borsellino.
“Quali sono i progetti più importanti sulla scrivania del nuovo assessore?”, chiede qualcuno. “Ancora non ha una scrivania!”, chiosa il sindaco.

(articolo completo sul numero di ZeroSette in uscita questa settimana)

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette