Published On: Lun, Giu 25th, 2012

Provincia: firmato il protocollo che agevolerà le pratiche delle imprese

È un vero e proprio “patto territoriale” per i Suap, gli Sportelli unici per le attività produttive, quello che è stato stretto sabato mattina in Provincia dallo stesso ente di piazza della Pace, dai 32 Suap del territorio, dalle Associazioni di categoria e dagli Ordini e Collegi professionali: un patto per rendere “più efficaci” ed efficienti i Suap (gli uffici pubblici di riferimento per tutti i procedimenti che riguardano l’attività delle aziende) nel loro essere interfaccia con le imprese e con i professionisti.
Diversi gli obiettivi cui mira il protocollo.

Innanzitutto si avvia, per la prima volta, un gruppo di lavoro volto a definire modalità congiunte, omogenee su tutto il territorio, per una gestione ottimale delle procedure.

In secondo luogo si punta ad anticipare i tempi stabiliti dalla legge (che impone questo obbligo, per le pubbliche amministrazioni, dal 1° gennaio 2014) in merito all’uso esclusivo della telematica nella trasmissione delle pratiche. Firmando il protocollo, infatti, tutti i Suap della provincia di Parma – alcuni dei quali oggi utilizzano il doppio binario cartaceo-informatico – si impegnano ad attivare in tempi brevi ogni azione utile al passaggio all’esclusivo canale telematico: per le pratiche “commercio” a partire dal 1 gennaio 2013; per le pratiche “edilizia” e “ambiente” a partire dal 1 aprile 2013 (compatibilmente con l’attivazione a regime del portale regionale SuapEer, il programma che la Regione sta mettendo a punto per la trasmissione on line delle pratiche da parte delle imprese). Tra gli intenti dell’accordo anche quello di migliorare il dialogo tra azienda (e suoi organismi di rappresentanza) e Suap, per favorire la comprensione e il buon esito delle pratiche e ridurre i problemi operativi, e quello di fornire un ulteriore input all’omogeneizzazione delle pratiche in tutti i Suap della provincia di Parma, favorendo trasparenza e analogo trattamento delle imprese sul territorio.

Siamo veramente contenti di essere arrivati oggi a questa firma, che dà avvio a un percorso in cui tutti gli attori dovranno fare la loro parte: un percorso di semplificazione e di miglioramento che può dare grandi risultati. È una sfida grande, non è stato un lavoro semplice, ma l’obiettivo è ambizioso”, ha spiegato poco prima della firma il vice presidente della Provincia Pier Luigi Ferrari, mentre l’assessore alle Attività produttive del Comune di Parma Cristiano Casa si è soffermato in particolare sul passaggio al telematico: “Il fatto di aver concentrato in un unico punto tutte le pratiche ha rappresentato un passo importante per il miglioramento dei rapporti tra pubblica amministrazione e mondo produttivo. Ora l’adeguamento telematico è una sfida che tutti insieme dobbiamo e vogliamo vincere, e questo protocollo testimonia la volontà di tutti i firmatari di cooperare appieno in questo senso”. Pieno appoggio anche dalla presidente del Collegio dei geometri Roberta Lecordetti: “Abbiamo aderito molto volentieri e con convinzione a questa iniziativa, perché la burocrazia con cui si ha a che fare è tanta e non è facile. Speriamo in una semplificazione, questo è solo l’inizio di un percorso”.

Comunicato Stampa.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette